Sembrava ieri quando Apple annunciò la trasformazione del servizio .Mac in MobileMe. Un pacchetto di servizi on line con la possibilità di usare la tecnologia push per sincronizzare i vari servizi tra gli iDevice e il computer. A distanza di 3 anni giunge un’altra trasformazione: iCloud.

Una trasformazione positiva se si considera che per MobileMe erano necessari 79 € annui, mentre iCloud è gratuito. Chi l’aveva attivato ha ricevuto una email che avvisa che MobileMe è destinato al pensionamento e che tutti i servizi saranno estesi, gratuitamente, fino al 30 giugno 2012.

Chi lo ha comprato recentemente e non volesse usarlo, può chiedere il rimborso chiamando il numero verde di Apple e segnalando il proprio codice di attivazione. iCloud funziona in beta per alcuni aspetti, anche se il sito iCloud.com al momento manda alla pagina delle informazioni sul sito di Apple. La versione ufficiale dovrebbe giungere per questo autunno.

Join the Conversation

3 Comments

  1. L’ho ricevuta.. Ma cosa succederà alla mia mail @mac.com??? Ce l’ha mezzo mondo questo indirizzo.. da una vita..

  2. Sono molto interessato ad iCloud e da un paio di mesi attendevo con ansia l’uscita di questa versione pompata e gratis di mobileme. Purtroppo l’entusiasmo si è spento dopo aver riflettuto su quello che ho visto e sentito nel keynote… In sostanza iCloud funzionerà solo con devices che supportano iOS 5 e Lion giusto? Ciò vuol dire che il mio iPhone 3G non potrà essere sincronizzato “on the air” col mio MBP 2011 a meno di usare trucchi particolari con google?

Leave a comment

Cosa ne pensi?