Apple si arrende alle richieste degli editori per l’App Store Subscriptions

Mancano 20 giorni allo scadere dell’ultimatum di Apple in riguardo l’adozione del nuovo sistema In App Subscriptions per vedere giornali e riviste nello store di Apple per iPad e iPhone. A quanto pare, però, la voce grossa della società non ha avuto seguito e a Cupertino temono la disfatta dell’editoria.

Per tale motivo la richiesta precedente, cioè vendere la propria rivista a un prezzo pari o inferiore all’abbonamento digitale offerto nei propri negozi on line, è stata ritirata. Ora gli editori, come si legge nel nuovo articolo 11.14 del regolamento, possono decidere liberamente il prezzo da adottare.

La società chiede sempre commissioni del 30%, il vero ostacolo della faccenda, e offre Newsstand, una nuova applicazione per leggere le riviste e i giornali sotto un unico tetto come avviene per i libri. La società aveva, qualche settimana fa, concesso l’adozione degli abbonamenti ibridi, vale a dire pagare una cifra forfettaria per utilizzare l’abbonamento cartaceo anche in digitale.

Tutte queste concessioni riusciranno a convincere gli editori prima della fine di giugno?

[via macrumors]

One Comment

  1. Pingback: La resa parziale di Apple: maggiore libertà agli editori di decidere sugli abbonamenti « Stampacadabra

Cosa ne pensi?