Apple potrebbe usare le tecnologie di WiTricity per i caricabatterie wireless

Qualche giorno fa è circolato in rete un brevetto relativo a un caricabatterie wireless di Apple. Il sistema prevede l’uso di una tecnologia senza fili per permettere di ricaricare i Mac, gli iPod, gli iPhone e gli iPad senza usare cavi.

Una prospettiva molto interessante che spiegherebbe il motivo per cui Apple ha integrato la sincronizzazione senza fili in iOS 5 e potrebbe giustificare la mancanza della porta microUSB, come richiede un regolamento europeo, nel prossimo iPhone.

Da una mia ricerca ho scoperto che c’è una società che permette di usare queste tecnologie wireless e si chiama WiTricity. Fondata negli USA da una ricerca del MIT, la WiTricity ha creato un sistema a bobine elettriche per generare un campo elettromagnetico in grado di coprire una stanza.

Simile alle onde radio, questo campo riesce a ricaricare i dispositivi nel raggio di azione grazie alla gestione della frequenza. In pratica il loro caricabatterie, che si inserisce nella presa della corrente per generare il campo, è un WiFi dell’elettricità.

Il caricabatterie di WiTricity permetterebbe di ricaricare l’iPhone, l’iPad e il Mac con un unico dispositivo. Questi prodotti, ovviamente, dovrebbero integrarne il ricevitore.

  • Leonardo

    E queste onde non sono dannose per noi? Se così fosse, sarebbe una figata pazzesca!

    • Secondo i loro studi sono campi molto deboli e per nulla dannosi. Ma spero che si arriverà a uno studio esterno per certificarlo.

  • Big.Geo

    Questa è la tecnologia del famoso Tesla, inventata e studiata molti anni fà… riusciva ad utilizzare le onde elettromagnetiche normalmente presenti nella terra… poi tutti gli appunti sono andati nelle mani dell’FBI quando misteriosamente è morto… troppo scomodo per il business dell’energia…