Le mie impressioni su Lion

Ormai sono 24 ore che utilizzo Lion, il nuovo sistema operativo di Apple. In realtà avevo utilizzato anche le versioni beta dei mesi precedenti nel mio MacBook Air e notato già le prime differenze, ma partiamo dall’installazione. Lion trasforma il sistema operativo precedente senza danni: aggiorna, ottimizza e rende disponibile il tutto senza compromettere la funzionalità delle applicazioni e dei file, eccetto alcune versioni che dovranno raggiungere la compatibilità con degli aggiornamenti ad hoc. Attualmente solo un paio di applicazioni mi hanno dato forfait, mentre le altre funzionano tutte.

All’accensione appare una nuova finestra di login ad indicare che tutto è cambiato. Effettivamente il cambiamento si nota superata quella finestra utilizzando la nuova grafica, più pulita e moderna, anche se notiamo delle incongruenze, ad esempio l’icona di Launchpad: uno sfondo metallico contro un elegante grigio generale, una sorta di colpo di  un occhio.

Apple ha effettuato un buon lavoro per semplificare l’interazione con l’OS. Si nota un aumento della semplicità di utilizzo delle varie funzioni, con transazioni grafiche più fluide, opzioni user friendly e velocità generale. Quest’ultima si acquista, almeno secondo la mia prova, dopo aver riparato i permessi in Utility Disco e atteso il termine dell’indicizzazione di Spotlight.

Tra le nuovi funzioni trovo molto utile il salvataggio automatico delle sessioni e dei file, per non perdere nullo in caso di riavvii. Pulito anche Mission Control con le sue aggregazioni mirate e AirDrop, il sistema per passare i file da un Mac all’altro con il WiFi. Nutro, invece, dei dubbi per Launchpad, il sistema che ricorda l’iPad con le sue icone per le applicazioni. Preferisco usare la velocità di Spotlight anzichè richiamare le applicazioni dalle icone aumentando il numero dei passaggi: apri launchpad, sfoglia le pagine, cerca l’applicazione e attivala. La trovo una perdita di tempo.

Ho notato anche alcuni bug presenti anche nelle versioni beta: a volte non mi vede i file sulla scrivania quando li richiamo in una finestra sul web, per esempio quando bisogna caricare un file on line. Anche alcuni gesti del multitouch non rispondono sempre bene, mentre il correttore automatico quando si digita, come per l’iPhone, a volte suggerisce parole che non si vogliono scrivere rallentando la stesura dei testi. Una funzione comoda per evitare di sbagliare, ma che in realtà induce a sbagliare. Dall’iPhone, inoltre, Lion prende anche l’uso della tastiera: provate a tener premuto un tasto per vedere un pop-up con i suggerimenti delle lettere accentate.

Lion, quindi, diventa un sistema operativo moderno, un passo verso un OS ibrido, una sorta di sistema operativo unico da avere nei Mac e nei dispositivi portatili di Apple. Si arriverà al giorno in cui avremo una sorta di “iOS X” in qualsiasi dispositivo con il logo della società, un sistema in grado di far conversare tutti i dispositivi in tempo reale e avere i propri dati ovunque con iCloud.

Prima di arrivare a quel giorno bisogna passare per Lion. Un leone coraggioso, evoluto, ma con della strada da fare.

26 Comments

  1. continuo ad essere molto scettico su alcune scelte fatte da apple.

    – trovo iCloud pericoloso per la privacy e per la sicurezza fisica dei dati

    – le gestures son diventate troppe e confusionarie

    – il fatto che vogliono eliminare i supporti fisici lo trovo assurdo, come lo compro il macmini se non ci posso installare matlab ??? non voglio essere costretto a comprare un lettore cd esterno.

    – continuo a ritenere che 945 euro siano troppi per il macbook air di base che andrebbe messo a 479. La parola “crisi” finanziaria alla Apple l’hanno mai sentita ?

    • – icloud pericoloso: sei parecchio fuori strada!

      – le gesture al contrario sono comodissime sui portatili, e non sono affatto complicate.

      – il lettore cd è un inutile periferica che si usa una volta ogni 3 mesi. l’hanno tolta dal macmini e hanno abbassato il prezzo, montandoci pure un HD più capiente e tutto il resto. se lo hai bisogno per lavoro te lo compri a parte il lettore cd, che tanto ormai costano tutti due lire..

      – 479€ te lo scordi. fai ridere. la legge della domanda e dell’offerta non l’hai mai sentita nominare vero?? ahahaha finiscila!!! 479€ è ridicolo! sarebbe sottocosto!!!

      • iCloud – non è pericoloso se hanno l’accortezza di renderlo blindato: facebook è più dannoso, ma non frega un c…o a nessuno.

        le gesture – in parte concordo sulla comodità, in parte sulla scomodità: perchè l’uso sui dispositivi iOs è diverso che sull’os X; crea confusione.

        lettore cd – il mio utilizzo è sporadico, ma ammetto, che se mi dovesse servire non vorrei sborsare altri soldi.

        costo – la Apple ha “quasi sempre” abbracciato la politica di avere pochi prodotti a un prezzo elevato, la qualità comunque si paga, anche se volendo, potrebbero abbassare il prezzo di 200 euro per il parco macchine, ma così facendo avrebbero meno soldi per sviluppo e ricerca.

  2. @Alessandro:
    -Credo sia riduttivo parlare di perplessità unicamente per iCloud…se ci pensi tutti i servizi di clouding presentano, per adesso, le stesse lacune (vedi dropbox).
    -Per le gestures: non è necessario usarle, io ne uso un paio e mi trovo benissimo.
    – è vero, non la approvo neanche io come “scelta”. Ricordiamoci però che molte volte apple ha attuato delle politiche controcorrente che poi, a conti fatti, si sono rivelate azzeccate (vedi mancata adozione del bluray che infatti sta andando a morire).
    – il discorso economico è sempre lo stesso da anni ormai. chi pensa siano troppi o non giustificano l’acquisto può ripiegare su pc/linux. Io personalmente trovo che siano un buon compromesso tra qualità (userò un luogo comune, ma un mac ti dura una vita e si svaluta pochissimo nel caso in cui si voglia rivenderlo), qualità costruttiva e sistema realizzato ad hoc per funzionare su un determinato hardware.

  3. Alessandro mi hai fatto fare una bella risata..
    Apparete il fatto che quello che dici dimostra che nn sei espero in materia..
    Ma 479€ sarebbe davvero troppo poco..
    Magari .. Nn tutti possono permettersi di spendere 1000€ per un computer ..
    Comunque è superiore ad altri computer

  4. Ho qualche perplessita’…su mac osx Lion.
    A me tutta sta fantastica evoluzione non pare esserci, oltretutto non mi sembra nemmeno che il nuovo OS sia ottimizzato per le piattaforme e quindi sia piu’ veloce del precedente.
    Non so’ quante delle novita’ introdotte siano poi cosi’ utili per un uso “normale” ma queste sono un “di piu'” quindi ben vengano.
    Avrei preferito un sistema piu’ veloce e magari con un minimo di supporto per le applicazioni “incompatibili” perche’ non trovo giusto rifilare a noi o ai produttori l’onere di sistemare le cose.
    Vedremo dopo un po di utilizzo cosa salta fuori.

    Il discorso del macmini che avete affrontato e’ interessante.
    Non vedo come l’hardware di cui e’ composto l’oggetto possa, unito al resto, rendere cosi’ costoso un mac mini.
    Se guardate poi gli “upgrade” vi renderete subito conto che icosti sono assurdi, come l’aumento da 4 a 8 gb di ram nei portatili.
    A me pare doveroso porsi qualche domanda in merito.

    • os X Lion, ho visto oggi un link, migliora sensibilmente in prestazioni rispetto a os X Snow Leopard, sui prezzi come detto sopra, concordo sul fatto che hanno un margine troppo elevato, non scederei al di sotto di 500€ ma non arriverei neanche a 1200€

      • Ma poi perché sparare certe cos’e sui prezzi,ma Microsoft quanto fa pagare il suo sistema operativo? 29€ per caso ? 🙂 , oltre tutto credo che se non e’ l’ultimo uscito,fino a ieri spesso si impallava,oltre ai problemi dei virus…quindi..

  5. Apple domina…inutile iniziare parlando così per poi tra un mese rendersi conto che come al solito hanno fatto un prodotto magnifico!

  6. Confermo Salvatore..
    Verso ottobre mio padre mi ha dato un iPhone 3GS che nn usava più perchè si era rotto Il vetro e nn voleva farlo aggiustare..
    Io l’ho usato per 2 mesi e a natale ho comprato il 4 perché mi sono reso conto che è molto più di un telefono

  7. Salve,
    ho fatto l’aggiornamento a Lion con il mio macbook. Ho un problema. Non mi vede piu la partizione di Windows in fase di avvio. Mi compare la dicitura ‘no bootable disk……..’ I dati sono ancora presenti ma non parte Windows Help me!!!!

  8. Kiko, e gli amici. Domandina: Guardate il badge del numero che segnala l’email in arrivo, il contorno del mio non è ben delineato, come fosse più bassa la risoluzione. Se ci passo sopra con il mouse e si ingrandisce torna normale…il vostro com’è?

  9. Qualcuno mi aiuta?? Da dove si imposta il nome e la foto visibile a tutti da Airdrop?? Ho provato dalla rubrica e non cambia niente, ho provato a registrarmi di nuovo da “invia registrazione” e niente… *__*

  10. grazie a coloro che mi hanno risposto in maniera educata, per quanto riguarda gli altri … è una roba incommentabile e pietosa la ciecità di alcuni fanboy , vabè ma che mi posso aspettare da un popolo che ha portato al potere prima mussolini e poi berlusconi.

  11. imac27 6gb 1 tb
    a me lion va piano come una lumaca ora provo coi permessi e a vedere le pref di spotlight ma io lo chiamerei turtle invece di Lion.

  12. Ciao a tutti, ho Un MacBookPro 15 late 2008 con cui faccio audio professionale con logic pro 9 e due motu. Sto cercando qualche motivo per passare a lion. Ma a parte le gestire non mi pare ci siano altri vantaggi, o è veramente. più veloce?

Cosa ne pensi?