Altroconsumo contro Apple per uno spot ritenuto ingannevole

A quanto pare gli organi garanti dei consumatori italiani si sono accorti che citando in giudizio Apple si finisce facilmente sui giornali e visibilità, come dichiara una legge non scritta, è uguale ad assiduo lavoro. Dopo l’istruttoria contro delle irregolarità sulla garanzia, di cui mi dichiaro a favore, questa volta è Altronconsumo ad issare l’ascia di guerra.

Al centro della presunta irregolarità c’è lo spot dell’iPhone 4 con AirPlay. Nonostante nel filmato appaia un AppleTv e la frase “usa WiFi, HDTV e hardware aggiuntivi”, Altroconsumo ritiene che sia ingannevole perchè non dichiara chiaramente che senza AppleTv non si possa usare.

Dal comunicato stampa, però, si legge una cattiva interpretazione di Altroconsumo che, poco informata sull’hardware di Apple, scambia l’Apple Tv per una vera e propria televisione anzichè una scatola da collegare a qualsiasi modello di Tv. Ora sarà l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato a decidere se indagare sull’irregolarità o far decadere la segnalazione.

[via altroconsumo]

  • karoo5

    bé tutti i torti non li hanno. Ricordo che al mondo esistono anche i distratti e gli stupidi ed è compito della società difendere anche loro. Pensateci perché un domani gli stupidi potreste essere anche voi.

  • cyberia

    Non sono più un giovincello, e ho iniziato con prodotti Apple (Apple IIe, Apple IIc, ecc.) sin dalla meta’ degli anni ’80, per arrivare ai giorni nostri con iPhone, iPad e MacBook Pro.
    Quando ho visto per la prima volta quella pubblicità ho subito pensato: “ahi, ahi, non ci siamo”, e mi aspettavo qualche iniziativa contro Apple.
    Concordo, purtroppo, con Altroconsumo: per la stragrande maggioranza degli utenti (e non sono tutti stupidi) si tratta di pubblicità veramente ingannevole.
    Quanta gente, tanto per fare un esempio, sa veramente che cos’è Apple TV ?
    Non bastano due righette scritte in piccolo: bisogna “dirlo” chiaramente tutto quello che serve.

  • Rock Trevize

    Oh mio dio, stiamo diventando come gli americani per caso?

    E il prossimo passo quale sarà? Scrivere sulle forbici “attenzione, potreste tagliarci degli oggetti”?

    L’idea che dovrebbe passare e che manca, piuttosto, è un rimando a scoprire di più sull’iphone, su airplay e sulla apple tv, magari attraverso il sito o attraverso la loro rete vendita.

    Ritengo la pubblicità non ingannevole, in quanto si vede chiaramente la presenza di un televisore e il disclaimer alla fine spiega cosa ci vuole per farlo andare.

  • Rodolfo

    La pubblicità è fatta per essere ingannevole al giorno d’oggi… Apole non è assolutamente l’unica… Altrimenti chi li comprerebbe certi prodotti? Comunque concordo… Quando ho visto la pubblicità ho subito notato che chiunque utente medio entrante nel mondo Apple potrebbe capire male… Dovrebbero dire “…e con la tua Apple tv puoi usare AirPlay…” allora si che andrebbe bene…