Recensione del libro Pensare come Steve Jobs di Carmine Gallo

I mac user e tutti coloro nutrono ammirazione verso Steve Jobs non si sottraggono mai dalla lettura di libri che riguardano questo manager straordinario. A fronte di enormi successi, come la conquista del settore musicale con l’iPod, del settore degli smartphone con l’iPhone, del settore delle applicazioni mobili e molto altro, ci si chiede: “ma come ci riesce?”.

Steve Jobs ha guidato Apple dagli inizi e vi è ritornato negli anni ’90, dopo un periodo di allontanamento, riportando quella che era una società destinata al fallimento ad essere la società a maggior valore al mondo in capitalizzazione. Come è riuscito a diventare il manager più efficace del mondo nonostante non sia nemmeno laureato?

Questo libro, scritto dal relatore Carmine Gallo, tenta di spiegarlo. 305 pagine in cui Gallo riporta numerosi aneddoti, anche non legati ad Apple, per spiegare l’importanza di concetti di base come la visione, l’esperienza utente, l’importanza della semplicità e della focalizzazione. Tutti concetti che oggi dovrebbero essere di uso comune, ma che in realtà è difficile trovare e che potrebbero fare la differenza nel futuro della vostra azienda o carriera lavorativa.

La domanda di base che si pone Gallo in tutto il libro è “cosa farebbe Steve Jobs adesso?”. Una domanda che circola tra le pagine a volte farcite di aggettivi fin troppi lusinghieri verso l’ex CEO di Apple, con riferimenti non sempre aggiornati agli avvenimenti degli ultimi mesi, ma che formano una lettura interessante e risolutrice verso la strada da intraprendere. Se cercate un libro per capire come ragiona Steve Jobs vale la pena leggere questo.

Pensare come Steve Jobs è edito da Sperling & Kupfer. Nelle librerie è in vendita per 16 €, mentre su Amazon lo si trova per 13,60 €. Dello stesso autore c’è anche Essere Steve Jobs che spiega come creare presentazioni nel suo stile.

  • Paolo

    Dovrebbe scrivere anche:

    – Non pensare come Carmine Gallo
    – Non essere Carmine Gallo
    – Non avere la sfortuna di nascere con la paura di essere chiamato il gallo Carmine.

    Sarebbero best-seller.

    • bonci

      😀

  • ketty D.76

    Letto …devo dire che ho avuto un tempismo perfetto finito di leggere il giorno prima della sua morte 🙁 cmq il libro mi ha lasciato molto ho conosciuto una persona che la pensava cosi’ su molte cose infatti secondo me ha una gran vita xche’ anche se cambia lavoro auto e sentimenti come io cambio un vestito lui e’ felice!Nelsenso che sicuramente non ha paura del cambiamento e segue le sue istintive passioni infatti il pensiero di Jobs e’ riassunto in un concetto ama seguendo il tuo cuore e metti passione in tutto cio’ che credi.Libro fantastico!

  • ketty D.76

    Libro davvero illuminante lo consiglierei a tutti aprire il cuore alle proprie passioni e credere in se stessi !