Apple è interessata alle batterie a celle combustibili

L’industria delle batterie è estremamente lenta se confrontata con il progresso tecnologico in campo elettronico. I dispositivi diventano sempre più avidi di energia elettrica e, al momento, siamo quasi legati a una ricarica di batterie al giorno.

Apple si sta impegnando molto per superare questo ostacolo. Dopo i brevetti sui pannelli solari, infatti, la società sta investendo anche nelle batterie a celle combustibili. Queste batterie permettono di avere più energia nello stesso spazio occupate dalle batterie al litio, ma sono più difficili da gestire e costruire.

Le celle, infatti, contengono un anodo, un catodo e del combustibile, di solito l’idrogeno. Attivano il processo di trasformazione si attivano scambi di elettroni in grado di produrre energia elettrica, di solito tra i 0,5 e 0,7 volt per cella. Con il passare del tempo, però, queste batterie si degradano e alcune celle smettono di funzionare.

L’obiettivo di Apple è renderle efficienti per tentare un uso concreto. Peccato che al loro esaurirsi non si potranno ricaricare alla presa elettrica ma avranno bisogno di una carica di idrogeno.

[via appleinsider]

Cosa ne pensi?