Mancano pochi giorni alla pubblicazione, anche in Italia, della biografia ufficiale di Steve Jobs. Libro che, nelle sue 800 pagine di edizione cartacea, si prospetta essere un’opera ricca di curiosità e aspetti della vita dell’ex CEO di Apple. Tra questi le informazioni sulla malattia che lo hanno portato al decesso.

Walter Isaacson, autore del libro, ha raccontato alcuni retroscena alla trasmissione 60 Minutes della Tv CBS, sui cui è stato concesso una sorta di scoop. Lo scrittore racconta di uno Steve Jobs pentito di non aver acconsentito subito alle operazioni chirurgiche per contrastare la malattia poichè, disse Jobs, non voleva che il suo corpo fosse profanato da questo tipo di sperimentazioni.

Se si fosse fatto operare Steve Jobs sarebbe ancora vivo? Nessuno può darne certezza, ma la verità è che in lui c’era tanto desiderio di vita.

[via cbsnews]

Lascia un commento

Cosa ne pensi?