Il mondo della tecnologia avanza a passi da gigante e, spesso, si vedono usare iPad e iPhone in varie situazioni. La Fifa, l’organo mondiale per la regolamentazione del gioco del calcio, però non ci sta. Le regole del passato non possono fare spazio al progresso.

Così Blatter ha espresso la sua totale antipatia per l’uso di iPad e iPhone a bordo campo. Per la Fifa, infatti, questi strumenti potrebbero essere usati dagli allenatori e altri giocatori per studiare meglio il gioco e vedere a rallentatore le ultime azioni di una partita.

La moviola è vietata e ora anche l’uso di iPhone e iPad. Ma la tecnologia può danneggiare il gioco in campo? Al momento la risposta non si conosce, ma è iniziato ufficialmente il medioevo informatico in panchina.

[via corriere]

Join the Conversation

4 Comments

  1. non ci sono idioti, nè forme di regresso medioevale. si tratta di evitare assurdi comportamenti scorretti ( e ce ne sono veramente tanti) da parte di persone che con lo Sport hanno poco a che fare.
    sui campi di pallavolo e pallacanestro, le forme evolute di elaborazioni schemi di gioco, prevedono l’uso della tecnologia. guarda caso i giocatori non sputano sul campo di gioco, non fanno azioni violente, rispettano le decisioni dell’arbitro… e i tifosi sono a bordo campo senza recinzioni ed impedimenti.
    non si tratta di antipatia della fifa nei riguardi della tecnologia, ma a voi basta che si nomini invano il nome apple che vi scatenate!

Leave a comment

Cosa ne pensi?