Apple silura Big Fish Games: niente abbonamenti per i giochi

Gli sviluppatori di Big Fish Games erano tutti eccitati per aver visto approvare la loro applicazione per App Store. Non un’applicazione qualunque ma un player per dei giochi richiesti in abbonamento. Pagando una quota mensile di 6,99 $, infatti, la società voleva permettere di giocare a tutti i suoi giochi senza limiti.

Il modello di business era ben fatto, sostenibile e per nulla pericoloso per Apple che vedeva il 30% di commissioni per ogni abbonamento sottoscritto. Ma a quanto pare in Apple si applica sempre di più il “Think Different basti che sia il mio pensiero”, al posto dell’accoglienza delle evoluzioni generate dal genio generato dall’uso dei suoi prodotti.

Senza dare troppe spiegazioni, infatti, a Cupertino hanno eliminato l’applicazione di Big Fish Games. Le idee geniali a quanto pare non sono gradite se non sono state previste in precedenza dalla società.

[via theverge]

  • neodago

    A Cupertino hanno visto che il sistema funziona e quindi lo “implementeranno” in casa con una futura versione di ios. Per gli altri non c’è posto quindi.

  • gino

    sono gelosi che l’idea non sia venuta prima a loro. io l’avrei brevettata e ora gli farei causa