Carrier IQ, il software spia che sta destando timori nel settore telefonico

Arriva un altro caso che tenta di fare scandalo come la fuffa mediatica del file di geolocalizzazione degli smartphone. Anche questa volta si parla di privacy e il drago cattivo si chiama Carrier IQ. Si tratta di un software installato di base negli smartphone che potrebbe condividere dati sensibili. L’applicazione, infatti, rileva dati sull’uso della rete operatore per diagnosticare problemi. La cosa negativa è che per farlo archivia numeri di telefono, registro chiamate e localizzazione.

Qualche giorno fa se n’è molto parlato per Android perchè si è scoperto che questo software c’è ed è funzionante. Per iOS, come dichiara l’hacker Chpwn, esiste da iOS 3. La buona notizia è che è sotto forma di versione diagnostica inerme, quindi non è attiva di base per nessun iPhone. Apple, inoltre, ha fatto sapere che dalle prossime versioni di iOS sarà completamente eliminata.

Il senatore Al Franken, lo stesso che si occupò della questione sulla geolocalizzazione, ha dichiarato che investigherà per saperne di più. Probabilmente i maggiori produttori di sistemi operativi mobili saranno interrogati per fornire informazioni in merito.

[via theverge]