kindle-4g

Immagine 1 di 12

Nella metà del 1400 Johann Gutenberg inventò una stampa composta da un torchio, dei caratteri mobili e dell’inchiostro. Fu una vera rivoluzione perchè evitava di uccidere decine di pecore per procurarsi pelli su chi scrivere, a mano, decine di libri. Fu una rivoluzione perchè permetteva prezzi bassi per i libri con la conseguente diffusione della cultura e il progresso dell’umanità.

A distanza di centinaia di anni, in cui i caratteri mobili hanno fatto largo alle stampanti laser, è giunta una nuova rivoluzione. E tutti noi abbiamo la fortuna di assistere a ciò che, nel futuro, sarà ricordata come la rivoluzione digitale. Al centro di questa rivoluzione c’è Amazon che, attraverso il suo Kindle, ha saputo più di tutte le altre società investire sulla tecnologia dell’inchiostro elettronico inventata nel 1996 da Joe Jacobson.

A differenza della tecnologia a cristalli liquidi, l’e-ink è composto da microsfere di inchiostro che si posizionano sulla semi sfera bianca o nera a seconda della carica elettrica impartita. Ciò si traduce con il fatto che, una volta impartita una sequenza di sfere in grado di realizzare un foglio di inchiostro elettronico, questi teoricamente potrebbe rimanere così per sempre se non si impartisce una nuova configurazione. Una soluzione che fa risparmiare tantissima energia elettrica.

Tutto questo è alla base del Kindle 4G, l’ultima edizione dell’ebook reader di Amazon. Ho scelto la versione non touch screen per due motivi: le sue dimensioni sono più ridotte di quelle del Touch e, inoltre, costa di meno. Quanto deve costare per voi un ebook reader? Io ho scelto di valutare questo prezzo come la somma delle differenze dei prezzi di copertina, tra libri di carta ed elettronici, letti in un anno. In poche parole in un anno si recupera la spesa dell’ebook reader.

Al tatto dà una bella sensazione per questioni ideologiche: un oggetto rivoluzionario con una dimensione così ridotta è una buona cosa. In uno spazio inferiore ad un libro se ne possono contenere fino a 1.400, probabilmente i libri che si leggono in una vita. La batteria, inoltre, grazie alla tecnologia e-ink, dura più di un mese con una singola ricarica. Ricarica che richiede meno di 3 ore. Quindi diventa ottimo per lunghi viaggi e per leggere durante tutte le vacanze.

L’accesso al Kindle Store, vale a dire al negozio di libri, è abbastanza semplice dopo aver attivato il WiFi. In queste fasi si accusa la mancanza del touchscreen, soprattutto per chi è abituato all’iPhone o all’iPad. La tastiera virtuale richiede di spostare il cursore di selezione su ogni singola lettera. Nel negozio di libri digitali al momento ci sono oltre 16.000 titoli, ma si spera che presto ne giungano tanti altri. Per esempio non ho trovato i libri di Harry Potter in italiano.

Non avendo retroilluminazione, in quanto questa tecnologia non lo prevede, richiede una fonte esterna come accade con i comuni libri, per esempio una lampada o una finestra. Ciò porta il vantaggio di poter leggere anche con forti luci dirette, come il Sole. Molte persone, tra cui la stessa Amazon, hanno posto particolare rilievo su questo punto, anche se credo non sia così importante quanto descrivono. Personalmente non ho tutta questa gioia nel leggere sotto la luce diretta del Sole, perchè dopo un po’ ho caldo e mi viene voglia di fare altro.

L’acquisto dei libri è molto semplice: si sceglie una libro, si legge la scheda, le recensioni e poi si provvede ad acquistare. Si può pagare tramite le credenziali dell’account Amazon che si usano per gli altri acquisti nel negozio. La fattura per il libro digitale, qualora vi serva, arriva dopo qualche ora nel proprio account da cui si può scaricare e stampare. I libri così acquistati, però, sono coperti da DRM, vale a dire da un lucchetto digitale per scoraggiare la pirateria. Questo comporta più problemi che soluzioni. Per esempio non si possono leggere i libri comprati dall’iBookstore, così come non si possono portare nell’iPad i libri comprati nel Kindle. Un problema che con i libri cartacei non esiste. C’è anche di più, paradossalmente i libri piratati, quindi senza DRM, sono facilmente trasportabili. In altre parole la pirateria offre un’esperienza utente più elevata. Un problema a cui spero che Amazon e Apple pongano fine, considerando che la pirateria è reato e uccide tantissimi libri che senza fondi non possono nascere.

Sarebbe da migliorare anche l’aggiornamento del firmware interno. Al momento, qualora ve ne fossero, bisogna scaricarlo prima dal sito di Amazon, collegare il Kindle al computer, passarlo nel dispositivo e aggiornarlo dallo stesso. Sarebbe tutto più semplice se si potesse aggiornare direttamente nel dispositivo mediante il WiFi. Tra le chicche, inoltre, segnalo un browser rudimentale presente nella sezione Avanzate con cui navigare anche su questo blog.

L’acquisto del Kindle, quindi, è consigliato a tutti coloro leggono molto. Se volete un tablet non scegliete questo modello perchè serve solo ed esclusivamente per leggere. Credo sia un ottimo strumento per avvicinarsi di più alla lettura considerando che i libri elettronici costano meno e non richiedono di spostarsi in una libreria fisica, magari con il rischio di non trovarlo e doverlo ordinare. Trovate il Kindle nello store di Amazon per 99 €.

Join the Conversation

6 Comments

  1. Scusa ma con l’applicazione kindle, non è possibile leggere anche sull Ipad o sul Mac il libro acquistato direttamente dal Lettore Kindle? Amazon dice che tiene “il segno” dell’avanzamento di lettura…

  2. I libri scaricati con Kindle si possono leggere tranquillamente su iPad tramite l’app scaricata da amazon, l’app effettua anche la sincronizzazione tra Kindle e iPad

    1. Funziona perfettamente anche su iPhone. Unico difetto non si possono importare i PDF o altri formati come si fa con ibook

  3. Tantissime persone, me compreso, quando sono al mare amano leggere mentre prendono il sole, o anche sotto l’ombrellone. Con l’iPad è impossibile. Questo per fare un esempio molto diffuso sul problema retroilluminazione.
    Certo, a 200€ si prende un iPad usato che fa una enorme differenza. Personalmente ci si può passare sopra.

  4. Da possessore di un Kindle 3G (il nuovo Kindle Keyboard) ti dico tranquillamente che la lettura sotto il Sole è ottima, non risente minimamente di fastidi o riflessi. Per la luce esterna, Amazon offre ad un buon prezzo una comoda custodia con luce incorporata che prende l’energia direttamente dal dispositivo (nota i due contatti metallici in basso sul retro nella tua versione). Per la lettura su iPad, i libri acquistato dallo store vengono sincronizzati tranquillamente sull’App ufficiale Kindle.

Leave a comment

Cosa ne pensi?