Sito Apple comunicazione AgCom

La garanzia sui prodotti di Apple in Italia vale 1 anno o 2 anni? La risposta esatta è due anni e ora lo dice anche il sito di Apple. Entrando nell’area Apple Store on line, infatti, gli utenti italiani potranno trovare in alto alla pagina un link che si chiama “Comunicazione a tutela dei consumatori”.

Cliccando sul link si potrà leggere la delibera dell’AGCM relativa la decisione di multare la società per la poca trasparenza sulla garanzia. Peccato, però, che l’Apple Care riporti ancora l’informazione sbagliata. Apple invita ad aumentare il periodo di assistenza da 1 a 2 anni pagando una somma in più.

Si tratta del classico caso di burocrazia mal recepita di proposito. La società, infatti, ha effettuato un ricorso contro la delibera dell’AGCM e al momento non ritiene giusto avvertire i clienti che i 2 anni di garanzia sono dati di base anche nel suo piano di estensione.

Join the Conversation

8 Comments

  1. Ma dai hanno messo online un pdf marcissimo con immagini al posto del testo che quasi si fa fatica a leggere!

    Praticamente la sentenza dell’AgCom non è servita a nulla!

    L’unica cosa che dovevano fare era aggiornare la descrizione di ogni AppleCare Protection Plan e specificare che comunque la garanzia europea/italiana è 2 anni, non un anno.

    Se poi con l’AppleCare si hanno vantaggi aggiuntivi, come ad esempio il supporto tecnico o la sostituzione della batteria quello è un altro discorso.

    Al consumatore dovrebbero essere chiari i suoi diritti:
    se un prodotto Apple presenta un difetto coperto da garanzia europea/italiana (ad esempio se in un iPhone si brucia il display dopo un anno mezzo) si può comunque richiedere la riparazione senza alcun AppleCare.

  2. La comunicazione è poco visibile, come prevedibile.

    Apple comunque ha l’obbligo di recepire le direttive entro 90 giorni, quindi entro marzo deve cambiare le scritte sulle scatole e le informazioni sul sito. Prima non credo faranno nulla.

    Io spero solo che questo non porti ad un peggioramento delle condizioni dell’AppleCare, che rimane comunque un servizio diverso dalla semplice garanzia sui difetti di conformità che la legge richiede sui 2 anni.

  3. E chi ha pagato per avere l’estensione al secondo anno, ora che è già legalmente inclusa di diritto?

    1. Per chi l’ha già fatta, non cambierà molto, visto che rimangono i servizi aggiuntivi dell’AppleCare (supporto telefonico, ritiro a domicilio per gli iDevice con sostituzione, ecc.).

  4. Scusate, ma la garanzia del secondo anno è di tipo diverso di quella del primo. Non dovrebbe essere solo su difetti di conformità del prodotto e non di eventuali guasti? Perchè a quel punto, se mi si frigge lo schermo (esempio) dopo un anno e mezzo, la garanzia non vale, in quanto non è un difetto di conformità e quindi un difetto presente già all’atto dell’ acquisto.

  5. Per difetto di conformità non si intendono soltanto difetti presenti fin dall’inizio nel bene acquistato, ma anche tutte le prestazioni garantite dal produttore tramite la pubblicità e i manuali d’istruzione.

    Se ad esempio dopo un anno e mezzo ti si brucia la scheda logica del MacBook mentre lo stai usando, Apple è tenuta a sostituirlo.

Leave a comment

Cosa ne pensi?