Apple aggiorna la licenza di iBooks Author chiarendo i diritti sui libri

Dopo le polemiche dei giorni scorsi, sul fatto che i libri creati con il software iBooks Author potessero essere venduti solo nell’iBookstore, Apple è giunta al punto mediante l’aggiornamento dell’EULA, i termini di utilizzo inclusi nel software, facendo luce su quei punti oscuri.

Ci si chiedeva, infatti, se i libri creati con iBooks Author dovessero essere distribuiti solo nell’iBookstore e non nelle librerie o nel Kindle Store. Nella sezione 2 del contratto ora ci chiarisce tutto. Apple applica l’obbligo di distribuire i libri nell’iBookstore solo se questi siano creati nel formato proprietario .ibooks. In altre parole solo i libri multimediali e interattivi creati in formato .ibooks devono essere distribuiti nell’iBookstore.

Tutti gli altri, per esempio quelli testuali creati in formato PDF, possono essere distribuiti ovunque. E, in ogni caso, l’autore resta proprietario dei diritti sulle opere. In fondo ora tutto è più chiaro, anche perchè gli altri negozi virtuali di ebook non supportano il formato .ibooks, quindi il problema non sussiste.

[via thenextweb]

Cosa ne pensi?