Apple vs MotorolaDurante la difesa di Apple contro Samsung la società ribadì un concetto per lei chiave nella guerra dei brevetti: la lotta nei tribunali era stata attivata non per guadagnare dalle licenze sui brevetti, ma per garantire che le tecnologie usate nei suoi prodotti non fossero copiate da altri. In altre parole ad Apple non interessa il denaro ricavabile dai brevetti, ma essere certa che l’iPhone non sia copiato.

Di tutt’altra idea è Google che ha comprato Motorola e i suoi brevetti, lo scorso agosto. In base a dei documenti nella causa contro Apple in Germania, infatti, la società ha chiesto il 2,25% del fatturato generato da tutti i dispositivi di Apple muniti di tecnologia 3G.

Se il giudice dovesse accogliere la richiesta si tratterebbe di una cifra enorme, per diversi miliardi di dollari. Per tale motivo Apple spera di sfruttare i suoi accordi con i suoi fornitori, come Qualcomm, per dimostrare di essere in possesso di tutte le licenze necessarie.

[via electronista]

Lascia un commento

Cosa ne pensi?