Tribunale

Come finiranno le guerre nei tribunale per i brevetti? Al momento non lo sappiamo, ma le lotte a colpi di carta bollata proseguono per la gioia degli avvocati.

Apple, però, sembrerebbe stia cambiando il suo modo di vedere queste bagarre. Mentre fino a ieri le ha viste come un giusto motivo per fermare i concorrenti, in modo da tenerli lontani dalle sue tecnologie e non raggiungere l’esperienza utente dell’iPhone, ora la società sembra più propensa verso una linea più veloce.

Per evitare il protrarsi delle cause e la crescita di nuove, la società vorrebbe risolvere il tutto concedendo in licenza i suoi brevetti e richiedere delle royalties su ogni smartphone venduto con Android. Secondo un’analisi, infatti, la tendenza della società potrebbe risolvere il tutto con una somma dai 5 ai 15 $ per unità venduta.

Non credo che ad Apple questa nuova strategia serva per accumulare denaro, visto che ne ha già tanto, ma per risolvere le questioni una volta e per sempre. Già Microsoft ha usato questa soluzione ricevendo 5 $ da HTC per ogni smartphone venduto con Android.

[via nasdaq]

Join the Conversation

1 Comment

  1. Se fosse vera questa iniziativa credo che equivarrebbe ad un iniziale cambio di strategia dell’Apple rivolgendo più attenzione al profitto che alla riservatezza, al controllo totale della qualità del prodotto e dell’esperienza utente nel complesso. E questo era già avvenuto, con insuccesso, negli anni ’90.
    Mi auguro non sia così ma solo una via legale per dirimere la controversia. Comunque è pur sempre una concessione e si crea il precedente. Da qui il passo dal passare da sistema chiuso a sistema aperto è più facile di quanto si creda.

Leave a comment

Cosa ne pensi?