Retina display SHA

Quando Phil Schiller ha mostrato il Retina display dell’iPad 3 durante l’ultimo Keynote, mostrando comparazioni con il display precedente, ha dichiarato da subito che le differenze non potevano essere viste. Tutta colpa del proiettore che non riesce a mostrare le differenze dei pixel.

Per avere un’impressione corretta, quindi, bisogna recarsi presso un rivenditore e osservare in prima persona quando sarà in vendita. Tra le novità di questo display, però, figura una tecnologia di cui non si è parlato: la SHA (Super High Aperture), o meglio se n’è parlato dicendo che il display ha il 44% di luminosità in più del precedente.

Ma in cosa consiste questa luminosità e come si raggiunge? I comuni schermi a LED, venduti fino all’anno scorso, non avevano la tecnologia SHA per questione di costi di produzione. Ora che costano meno, i produttori hanno applicato un’apposita pellicola che raddoppia il campo di luminosità verso l’esterno.

Il risultato è una diffusione migliore della retroilluminazione che rende il Retina display anche migliore di quello dell’iPhone 4S.

[via slashgear]

Leave a comment

Cosa ne pensi?