HackStore, un negozio di applicazioni non accettate nel Mac App Store

HackStore

Come saprete Apple ha eretto un muro fatto di regole per evitare che nell’App Store entrino applicazioni non conformi ad alcune specifiche, come software contenente del codice malware, pornografia, immagini offensive e così via. Un altro muro eretto contro le applicazioni, però, è formato da quelle che hanno bisogno di modificare profondamente il firmware per funzionare. Le modifiche al firmware sono permesse solo tramite le API, di solito rilasciate in gran quantità ad ogni avanzamento di generazione di iOS, ma di fatto non permettono l’accesso a tutto il sistema come vorrebbero gli sviluppatori.

Per tale motivo è nato Cydia, un negozio alternativo per iOS sbloccato con il jailbreak, per far installare tutte quelle applicazioni non accettate nell’App Store. Qualcosa del genere è nato anche per OS X. HackStore, infatti, è quel negozio che raccoglie le app non accettate nel Mac App Store. Anche se in teoria non ha senso, visto che le applicazioni non accettate possono trovare spazio nei siti dei rispettivi sviluppatori ed essere installate senza problemi.

Resta il fatto che con Mountain Lion, quando sarà attivato il servizio Gatekeeper, che accetterà solo le app abilitate da un certificato rilasciato da Apple, questo portale potrebbe far entrare applicazioni anche senza certificato, con tanta pace per chi ritiene la sicurezza del computer un optional. HackStore si può scaricare nel sito degli sviluppatori.

Cosa ne pensi?