Sin dalla sua presentazione sul mercato, l’iPhone ha avuto al suo interno l’accelerometro, un sensore speciale che permette di cambiare la visualizzazione dello schermo in base alla modalità con cui si impugna il telefono. Sensore utilizzato anche in tanti ambiti come nei giochi.

Ma non tutti sanno che questa tecnologia ha origini italiane. E’ stato l’italiano Bruno Murari, padre di oltre 80 brevetti, a costruirlo e venderlo inizialmente alla Nintendo per la sua Wii e poi ad altre società. Attualmente sono oltre 400 milioni i chip dell’accelerometro venduti.

Ma come funziona? Un video realizzato da Bill Hammack spiega la tecnologia alla base: un misto di elementi elastici e forza di gravità. Quando un elemento subisce la forza di gravità, infatti, manda degli impulsi che traducono la forza in posizione del telefono. Ricordatevelo la prossima volta che impugnerete il vostro iPhone.

[via engineerguyvideo]

Leave a comment

Cosa ne pensi?