fasce mercato Apple

Non tutti hanno la stessa capacità di spesa, soprattutto in tempi come questi. Per esempio nel settore dei tablet Apple al momento copre solo la fascia alta, portando coloro hanno budget piccoli a ripiegare su prodotti spesso qualitativamente inferiori.

E’ un bacino di utenza molto grande che potrebbe giovare, oltre per la vendita di prodotti, anche per l’aumento dei download nell’App Store e, quindi, portare benefici agli sviluppatori. E’ per questo motivo che un iPad Mini, dal prezzo inferiore i 399 €, potrebbe avere senso.

Di certo un iPad Mini non avrà le stesse caratteristiche del modello grande, altrimenti rischierebbe di cannibalizzarne le vendite. Probabilmente, come ipotizza qualcuno, non avrà il Retina display e altre caratteristiche tecniche. Inoltre potrebbe recuperare quella fetta di mercato coperta dagli iPod Touch e di cui Apple negli ultimi anni ha trascurato molto lo sviluppo.

Il tablet piccolo di Apple è atteso per il lancio dell’iPhone 5, quindi tra settembre e ottobre, in tempo per la prossima campagna natalizia.

[via iamconcise]

Join the Conversation

2 Comments

  1. IMHO l’ipad mini rischia di limitare un mercato dell’usato, grande punto di forza dei prodotti apple e da sempre un vanto per gli user. Il tablet economico c’è già ed è un ipad usato. Un ipad mini svaluta il prodotto, non potrà mai fornire l’esperienza utente di un vero ipad e per questo motivo jobs non voleva farlo … Ed ora non ditemi che i prodotti dei prossimi 100 anni sono farina del suo sacco che non ci crede nessuno.

  2. Steve Jobs, nel 2010
    “Given that all tablet users will already have a smartphone in their pocket, giving up precious display area to fit a tablet in their pocket is clearly the wrong trade off.”

    Quando si dice lungimiranza. Sono ironico ovviamente.

Leave a comment

Cosa ne pensi?