L’applicazione .Mail per Mac nascerà realmente

app .mail

Molti dicono che l’email è una tecnologia morta. La maggior parte della posta è formata da spam e l’utilità è poca in un’epoca composta da messaggi istantanei a caratteri infiniti. Altri, come Tobias van Schneider, sono certi di poter cambiare le cose, di migliorarle grazie al minimalismo e cura dei caratteri.

Nasce, così, il progetto .Mail che da semplice concept si è trasformato in un’idea da realizzare. Alla base c’è il concetto dell’email. La posta elettronica serve, molto spesso, a condividere cose da fare, per tale motivo van Schneider pensa di poter riorganizzare la posta in base all’importanza data dall’utente in base alle informazioni contenute. In questo modo ogni email si trasforma in una ToDo List in grado di gerarchizzare l’importanza dell’informazione.

Il secondo principio è la gestione centralizzata degli allegati. La posta elettronica è spesso usata per condividere file, quindi un sistema centralizzato permette di gestire meglio gli allegati ricevuti e inviati e, infine, la riconoscibilità. Ogni email ha il suo avatar per comprendere al volo con chi si sta parlando.

Il progetto .Mail diventerà un software per Mac. Al momento non sappiamo quando tempo ci vorrà.

[via vanschneider]

4 Comments

  1. dubito che questo signore abbia mai lavorato in vita sua, ha tutto il tempo per pensare a soluzioni di problemi che non esistono.

Cosa ne pensi?