[imagebrowser id=190]

Tastiera fisica o virtuale? Il dilemma probabilmente andrà avanti finchè i comandi vocali e le intelligenze artificiali non diventeranno la norma. Al momento possiamo scegliere entrambe le soluzioni: la prima per chi fatica a sbarazzarsi del feedback tattile, le seconde per chi non vuole trasportare accessori con se quando viaggia.

Sono finiti i tempi in cui si frequentavano corsi di dattilografia. Grazie all’avvento di internet e la diffusione dei computer, ormai siamo capaci tutti a digitare velocemente sulla tastiera. Per tale abitudine, però, fatichiamo a trovare lo stesso comfort sulla tastiera virtuale. Logitech propone di risolvere con la sua tastiera Ultrathin.

Questo modello è molto sottile e si utilizza come una cover per iPad 2 e 3. Grazie all’utilizzo dei magneti, infatti, la tastiera copre lo schermo dell’iPad e lo protegge durante i viaggi. Il retro del tablet rimarrà ovviamente scoperto. Nella confezione è presente un panno in microfibra, istruzioni e un cavo microUSB. La tastiera, infatti, presenta una batteria integrata che a carica completa, assicura Logitech, permette un’autonomia di ben 6 mesi usandola 2 ore al giorno.

Una volta accesa con il tasto laterale, che riprende la grafica dei tasti di opzione di iOS, il paring avviene quasi all’istante. Una volta associato al tablet, ogni volta che la si accenderà la si potrà utilizzare per scrivere. Per questo obiettivo sull’accessorio è disponibile una sezione dove inserire l’iPad. E’ una sezione magnetica, quindi se il tablet sarà alzato la tastiera sarà alzata anch’essa.

Una comodità che non si riscontra, invece, durante la scrittura. Non mi riferisco ai tasti che sono comodi e rispondono sempre alle digitazioni, ma al retro della tastiera. Essendo in alluminio tende a scivolare su alcune superfici mentre si digita. Sarebbe stato opportuno gommare l’alluminio per avere una presa più solida e stabilità maggiore.

La tastiera presenta una fila di tasti scorciatoia, come il copia/incolla, la modifica del volume e la messa in evidenza del testo. C’è anche il tasto Home integrato, ma manca un sistema per passare da una pagina all’altra nelle applicazioni dell’iPad. Al suo posto una scorciatoia per attivare Spotlight e aprire le applicazioni velocemente.

Dal punto di vista dell’ergonomia il livello è abbastanza alto. Peccato che non possa essere posta sul retro del tablet quando non la si utilizza, come avviene con le normali custodie. Se si prova a ruotarla, infatti, si stacca. Quando non la si utilizza, quindi, bisogna staccarla e usare l’iPad nudo e crudo. La si può comprare su Amazon per 122,90 €.

Leave a comment

Cosa ne pensi?