Apple starebbe abbandonando definitivamente Samsung e i suoi chip per TSMC

Apple è sempre più intenzionata a non mollare neanche più un centesimo a Samsung ed eliminarla definitivamente dall’album dei fornitori. Dopo l’abbandono delle sue batterie, ora l’azienda di Cupertino cerca di sottrarre anche i miliardi in commissioni per la costruzione dei chip.

La società, infatti, ha già una sua divisione dedicata allo sviluppo dei semiconduttori. Divisione costruita dopo l’acquisto di PA Semi e Intrinsity  per circa 400 milioni di dollari. Attualmente, infatti, i chip A5, A5X, A6 e A6X, utilizzati nei suoi iDevice, sono progettati all’interno e costruiti da Samsung. In altre parole all’azienda basta utilizzare solo un’altra società in grado di costruirli.

Quella società sarebbe TSMC che, secondo voci ben informate, dal 2013 si occuperà dei chip di Apple. La domanda di processori si assesta a 200 milioni di unità l’anno che richiederanno di sfornare 200.000 wafer da 12 pollici. Una capacità produttiva così elevata da mettere in pericolo il rifornimento degli altri clienti di TSMC, tra cui si annoverano Altera, Qualcomm e Nvidia.

In altre parole la produzione dei chip di Apple potrebbe mettere nei guai le altre società. Non per ultima Samsung che vedrebbe un calo del 54% del fatturato per i processori.

[via digitimes]

Cosa ne pensi?