Il sindaco di New York dichiara che Apple fa aumentare la criminalità

New York

È possibile tracciare una linea di collegamento tra i dispositivi elettronici costosi e l’aumento dei crimini in una città? Per il sindaco Michael Bloomberg non c’è ombra di dubbio. Nello snocciolare dati sui crimini effettuati nella città di New York, infatti, il sindaco ha dichiarato che i dati dei crimini riportano un aumento di 3484 casi rispetto alla stessa statistica del 2011.

Di tutti i crimini effettuati durante l’anno 3890 hanno riguardato prodotti Apple. iPhone, iPad e MacBook sono stati tra i prodotti più ambiti dai malintenzionati. Questa tendenza ha fatto crescere il tasso di criminalità nella città per il 2012.

In una dichiarazione ufficiale Marc La Vorgna, segretario del sindaco di New York, ha fatto sapere che ufficialmente la colpa è di Apple perché sono stati i suoi prodotti a far aumentare i crimini. Ma quanto è colpevole una società nel vendere prodotti costosi e quant’è colpevole un’amministrazione comunale nel non saper difendere i propri cittadini?

[via nytimes]

4 Comments

  1. È lo stesso identico concetto di quel prete che ha scritto che sono le donne a provocare gli uomini. Allora apple dovrebbe fare dei pessimi prodotti? Così i ladri ruberebbero più macchine e allora la colpa sarà di BMW?

  2. Cretinata….
    Android,per via del malware che lo infetta, no di sicuro…
    Windows8…Meno ancora….Temo…

  3. Ma che scemenze…prendere dei dati e ribaltarli per dire delle fesserie…
    Se non c’era Apple, il suo posto era di un’altra marca…quindi a seconda di chi c’era , la colpa era sua…!
    Questo furbone cerca di dare le colpe agli altri per la sua incapacita’ di gestire la criminalita’ dilagante…forse dovrebbe prendere in considerazione di cambiare mestiere o di farsi aiutare da qualcuno piu’ sveglio di lui.

Cosa ne pensi?