BluTracker, per ritrovare gli oggetti con l’iPhone in un’area di 120 metri

BluTracker

Aumenta il numero di dispositivi in grado di semplificare la vita di tutti i giorni. Per esempio perché non ridurre lo stress da controllo verso figli e animali domestici? Quando bisogna tener cura che qualcosa o qualcuno non venga smarrito, si tende a controllare più volte la posizione.

Mediante l’utilizzo di sensori esterni, però, questo lavoro può essere nettamente semplificato. BluTracker, per esempio, permette di controllare lo spostamento delle persone o degli oggetti in un’area di 120 metri. In realtà il dispositivo riuscirebbe ad arrivare a 760 metri, ma la legislazione europea pone alcuni limiti.

Utilizzando un misto di Bluetooth e GPS, l’accessorio permette di controllare attraverso un’applicazione la posizione su una mappa. Sarà possibile, quindi, osservare se un animale domestico si sta allontanando troppo o se il proprio bambino sta oltrepassando l’area di sicurezza. Sulle mappe, inoltre, è possibile tracciare con le dita un confine ipotetico che, se superato, fa scattare un allarme.

BluTracker è nato come progetto su Indigogo e per $ 69 si riceve un’unità. Una volta ricaricato, in circa un’ora, si hanno due mesi di autonomia.

Cosa ne pensi?