Il figlio di Eddy Cue lavora al progetto Mailbox

Adam Cue

Qualche settimana fa vi parlai del progetto Mailbox per iOS. Si tratta di un’applicazione che permette di gestire la posta elettronica non come messaggi, ma come cose da fare. È una visione diversa che si dà all’e-mail e che potrebbe avere successo.

Il progetto appartiene alla startup Orchestra a cui lavora anche Adam Cue, figlio di Eddy Cue, vicepresidente di Apple per il settore iTunes e servizi Web. Adam si è laureato alla Duke University dove ha studiato suo padre.

Al momento Mailbox non ha ancora la sua applicazione all’interno dell’App Store. Per utilizzarla, Orchestra ha pensato ad un sistema di approvazione dell’utenza mediante un codice da ricevere via SMS. Nel sito ufficiale, infatti, si può già chiedere il codice di attivazione che, considerando deve essere spedito ad un numero italiano, si pagherà come un SMS internazionale. Una prassi burocratica del tutto superflua per un’applicazione che si può utilizzare soltanto con Gmail.

Non è certo un inizio felice chiedere all’utente tutti questi passaggi ancor prima di fornire un’applicazione utile e funzionante.

[via cultofmac]