La UE investe 1 miliardo di € sul grafene

grafeneAgli inizi del 900 iniziarono la ricerca e gli investimenti sulle materie plastiche, portando tantissime applicazioni e rivoluzionando il settore dei materiali. Una rivoluzione di tale portata potrebbe essere alle porte grazie al grafene.

Qualche giorno fa, infatti, vi parlai di alcune ricerche che utilizzano questo materiale, che è a base di carbonio, per produrre alcuni materiali flessibili utilizzabili, in futuro, per costruire gli smartphone pieghevoli. Questo materiale può anche essere utilizzato per potenziare le batterie e per costruire dispositivi più duraturi. Il grafene, infatti, può essere lavorato in leghe per diventare anche 300 volte più forte dell’acciaio.

Arriva la bella notizia che l’Europa non farà da fanalino di coda. Neelies Kroes, commissario dell’agente digitale dell’Unione Europea, ha assegnato dei fondi pari a 1 miliardo di euro alla ricerca sul grafene. In questo modo l’Europa diventerà uno dei luoghi dove questo materiale sarà sviluppato meglio con tanti benefici anche nell’industria degli smartphone.

Per vedere applicazioni concrete, con la speranza di rivedere batterie molto più capienti, dovremo attendere qualche anno.

[via Sole24Ore]