Dell sta restituendo i soldi agli azionisti

Michael Dell

Nel 1997, quando Apple era in grave difficoltà e rischiò il fallimento, Michael Dell dichiarò pubblicamente che sarebbe stato meglio vendere Apple e consegnare il denaro gli azionisti. Uno schiaffo pubblico del tutto gratuito, poco etico per un concorrente.

Fortunatamente pochi mesi dopo tornò Steve Jobs alla guida di Apple portandola a diventare la società più grande del mondo per capitalizzazione. Michael Dell, sfortunatamente, non ha le stesse capacità di Steve Jobs e per tale motivo la sua azienda, per una strana legge del contrappasso, vede le sue vendite crollare.

Il risultato è che Dell ha deciso di restituire i soldi agli azionisti. Tutta l’operazione prevede l’acquisto di 24,4 miliardi di dollari in azioni pagate $ 13,75 ciascuna, vale a dire il 25% in più del prezzo minimo raggiunto il mese scorso. 3,7 miliardi di dollari saranno investiti da Michael Dell, 2 miliardi di dollari da Microsoft, 1 miliardo di dollari dalla Silver Lake e 15 miliardi di dollari da quattro banche.

Dell uscirà dal listino borsistico e potrà gestire la sua azienda in privato. Se Steve Jobs fosse ancora tra noi probabilmente gli avrebbe spedito una torta.

[via wsj]

  • karooo

    mandiamogliela noi XD
    Scherzi a parte è un peccato. Dell è un ottima società ed i suoi prodotti sono tra i migliori.

  • 123456

    a quanto pare o faceva cosi ‘ il sig. dell correva il rischio di essere estromesso dalla gestione della societa’ che porta il suo nome… e cosi’ per tenersi la poltrona ha venduto l’anima a microsoft…

  • paul

    Ti ricordo che fu la tanto odiata Microsoft a salvare il culo ad Apple nel 1997…