L’ex capo degli Apple Store fa perdere 12,99 miliardi a JC Penney

Ron Johnson

Quando lasciò Apple nel giugno del 2011 l’affare gli sembrò molto positivo. Ron Johnson passava dal ruolo di vicepresidente a quello di amministratore delegato, con annessi benefici relativi al potere in azienda, il salario e i bonus.

Così Johnson, ex capo degli Apple Store, si convinse a lasciare Apple per passare alla catena di negozi JC Penney. La sua carriera, però, sembra essere giunta alla fine considerando che in un anno della sua amministrazione JC Penney ha perso 12,99 miliardi di dollari in fatturato.

Per chiedere scusa ai loro clienti, dopo aver licenziato Johnson, l’azienda ha pubblicato un video in cui dichiara di sapere di aver modificato delle cose recentemente deludendo le aspettative dei clienti. Al momento non sappiamo se Ron Johnson tornerà a lavorare per Apple, in fondo all’azienda manca ancora un vicepresidente agli Apple Store.

Dopo le performance in JC Penney, però, il futuro del manager è un po’ nuvoloso. Trovate il video dopo il continua.

  • jimbo

    Al “povero” Johnson è andata bene fino a che nel “suo store” erano collocati prodotti fantastici, ovvero quelli di Apple. Ma quando ha sostituito quei prodotti con dei vestiti….