Il Governo vuole il WiFi libero

provvedimenti Governo

Ormai la maggior parte degli smartphone in commercio in Italia sono associati ad un abbonamento dati. Avere degli hotspot per il Wi-Fi, però, permetterebbe di consumare meno banda e avere maggiore stabilità in quegli edifici dove, a volte, la copertura 3G è debole.

Per favorire, finalmente e in ritardo, la diffusione delle reti Wi-Fi in l’Italia, il Governo ha stabilito all’interno dei punti della sua agenda la liberazione di questa tecnologia collegata, in passato, all’obbligo per i gestori della rete nel collezionare i dati personali di tutti coloro che vi facevano accesso.

Quando le modifiche entreranno in vigore tutti i locali potranno fornire l’accesso ad Internet senza dover richiedere i dati degli utenti. Accadrà, come succede all’estero, che la password della rete sarà stampata nei menu dei ristoranti, oppure appesa all’interno degli altri esercizi commerciali.

Il Governo dovrebbe installare degli hotspot anche negli edifici pubblici per permettere ai cittadini di accedere alla rete e ai servizi on-line.

[via governo]

  • bista92

    Non ci credo finché non lo vedo

  • Franco

    Qui in Trentino,nelle Poste e in altri locali Pubblici c’e’ WIFI gratuito,oltre a qualche albergo e campeggio.