iTunes Radio: ecco quanto va agli artisti

iTunes Radio

Come saprete Apple è entrata all’interno del settore dello streaming musicale attraverso il servizio iTunes Radio. Gli utenti possono decidere di ascoltare gratuitamente tutti i brani musicali che vogliono tramite delle stazioni radio. Pagando iTunes Match, al costo di € 24,99 annui, possono eliminare anche la pubblicità che, ricordo, è erogata sotto forma di annunci audio.

Ma quanto denaro va agli artisti e alle case discografiche? Risponde a questa domanda il Wall Street Journal che ha scoperto alcune clausole dell’accordo. Sappiamo, quindi, che Apple il primo anno pagherà 0,13 centesimi per ogni ascolto più il 15% dei ricavi provenienti dalla pubblicità. Il secondo anno, quando il servizio sarà diffuso in più nazioni, la commissione salirà a 0,14 centesimi per ascolto più il 19% dei ricavi della pubblicità.

Ci sono alcune clausole che prevedono l’eliminazione dei conteggi dell’ascolto. Premettendo che la società può eliminare al massimo due ascolti per ogni utente nell’arco di un’ora, ha facoltà di eliminare gli ascolti dei brani riprodotti meno di 20 secondi, i brani già in possesso dell’utente perché acquistati nell’iTunes Store e gli ascolti che fanno parte di alcune promozioni.

Per confrontare questi dati con la concorrenza sappiamo, per esempio, che Pandora paga 0,12 centesimi ad ascolto, mentre Spotify paga 0,9 centesimi. In entrambi i casi non è previsto ulteriore denaro proveniente dal circuito pubblicitario.

[via wsj]