Bright, il sistema nato dai creatori di Siri

BrightProbabilmente lo sviluppo di servizi come quello di Siri, l’assistente digitale di Apple, porterà un giorno a governare tutto il sistema operativo con la voce. È un’ipotesi non tanto futuristica, considerando che la semantica, vale a dire il riconoscimento del senso delle frasi, diventa ogni giorno sempre più accurato.

L’assistente digitale può anche essere visto da un punto di vista differente. La SRI International, che ha collaborato alla costruzione di Siri, sta lavorando a un nuovo progetto chiamato Bright. L’obiettivo è costruire un sistema in grado di comprendere le esigenze dell’utente prima ancora che questi inizi a dare comandi vocali.

Grazie all’utilizzo di tre telecamere, che monitorano lo sguardo dell’utente e il suo utilizzo delle mani, il sistema comprende cosa l’utente ha intenzione di fare e suggerisce le operazioni da effettuare prima che questi inizi a formularle. Un’intelligenza artificiale, quindi, offrirà dei consigli all’utente mentre lui sta operando in determinate situazioni.

Questo sistema potrà essere adottato anche in ambiti molto diversi: basti pensare alle situazioni di pericolo dove si chiederà l’utente se ha bisogno che siano chiamati i soccorsi. Al momento Bright è ancora in fase embrionale e ha bisogno di essere sviluppato nei prossimi anni.

[via technologyreview]