Le mie impressioni su iOS 7, un nuovo corso per Apple

iOS 7

A volte capita di passeggiare nei pressi di un bel palazzo e poi vedere, un giorno come un altro, delle impalcature brutte e sporche. Dopo qualche mese, però, le impalcature vengono rimosse e il palazzo appare più bello di prima. Di certo la sensazione di disorientamento assale nei primi istanti, ma poi ci si fa l’abitudine e si notano i vantaggi delle soluzioni moderne. Qualcosa del genere avviene anche tra i sistemi operativi.

Lanciato nel 2007, per una prima generazione in cui non esisteva ancora l’App Store, il sistema operativo di Apple si è evoluto negli anni aggiungendo, di volta in volta, diverse migliorie. Il grande lavoro di Apple è stato quello di creare un ambiente coerente, fornire un’esperienza utente elevata e sbarazzare il sistema dagli orpelli superflui, di quelli che avrebbero creato confusione. Un lavoro che si può notare solo guardando indietro, fino a quel 2007. Confrontando il sistema operativo di allora con quello di oggi, si nota l’evoluzione e la maturità raggiunta.

Una maturità arrivata ad un punto tale da dover richiedere un cambio d’abito. Nessun bambino veste con lo stesso stile arrivato all’adolescenza. Una volta licenziato Scott Forstall, Apple è stata in grado di fare il grande passo gestito direttamente dal team di Jonathan Ive, vice presidente del settore design e dell’interfaccia umana, in concomitanza con quello di Craig Federighi, vice presidente del settore software della società. Un passo che ha visto un periodo di sviluppo inferiore ad un anno. Un periodo inferiore allo sviluppo della prima versione di iOS, che ha generato un sistema operativo nuovo.

Probabilmente tra qualche anno potremmo avere la stessa sensazione che si prova nel vedere iOS 1 oggi. Nel frattempo le perplessità che si potevano avere nei primi giorni, sono state sostituite da una sensazione di comfort. È una sensazione che proverete anche voi installando il nuovo sistema operativo. Dopo i primi secondi sarete colpiti da una sensazione di ampiezza, la stessa che si prova nel passeggiare per le strade di Berlino. Poi sopraggiunge un po’ di disorientamento, fino ad arrivare al comfort della modernità fornita dall’interfaccia grafica.

Il problema attuale è la coerenza. Siccome si proviene da un sistema basato sullo skeumorfismo, arrivare alla grafica minimale richiederebbe una coerenza totale. Molte applicazioni, però, non sono state ancora adattate, generando un po’ di confusione per la differenza di grafica degli stessi elementi che appaiono in versione diversa tra applicazioni non aggiornate e aggiornate. Il lavoro degli sviluppatori nelle prossime settimane sarà fondamentale: aggiornare le applicazioni diventerà molto importante e qualcuno ne ha anche approfittato per creare nuove versioni ad hoc. Versioni fatte pagare di nuovo. Non che ci sia qualcosa di sbagliato. Visto che gli aggiornamenti per iOS sono sempre gratuiti, gli sviluppatori devono creare nuove applicazioni per avere una remunerazione per il lavoro degli ultimi mesi.

Ciò che bisognerebbe evitare, secondo me, è l’incompatibilità delle app. Per correttezza gli sviluppatori dovrebbero fornire gli aggiornamenti per eliminare bug e problemi di instabilità, permettendo quantomeno di usare le vecchie app anche in caso di passaggio ad iOS 7.

Il nuovo sistema operativo di Apple, come detto in precedenza, è in fase adolescenziale: si veste con dei colori sgargianti, si dà delle arie e guarda al futuro. Un futuro che vedrà sicuramente dei cambiamenti importanti, come il miglioramento delle icone e l’ottimizzazione di alcune funzioni. Il ragazzino studierà molto e metterà la testa a posto. La sua maturità porterà a dei giovamenti al settore telefonico, fino ad arrivare alla maturità e alla saggezza. Ma per queste cose ci vorranno ancora molti anni. Fortunatamente è una storia ancora da scrivere e la osserveremo tutti quanti insieme.

  • danielegenova

    A caldo ciò che mi manca sono i contrasti: fatico ad individuare le icone

    • Prova a cambiare sfondo con uno più neutro.

      • danielegenova

        Proverò… Sto usando quello blu “di default”

  • Tiziano

    Come hai ben detto su questa recensione, Kiro, il sistema crescerà sicuramente, portando con se diverse migliorie e innovazioni. Attualmente io sono molto soddisfatto di questo nuovo iOS! Tutti possono notare come sia più completo rispetto al precedente e non manca di comodità che rendono le azioni quotidiane molto più rapide!
    Ammetto che tempo fa ero scettico, ma ora posso dire che è un bel passo in avanti.

  • flato

    Su ipad 3 alcune trasparenze sono disattivate, come su notification e control center. Vi risulta? Comunque la trovo già un interfaccia gradevole, ma molto di più su iphone che su ipad. Su quest’ultimo deve ancora migliorare molto. Inoltre ipad 3 è diventato troppo vecchio, troppo in fretta. Credo lo sostituirò con ipad 5 appena esce.

  • ibasilico

    ma l’effetto Parallax su iPhone 4 non c’è giusto?

  • Personalmente non sono mai stato favorevole alla disattivazione del 3G. Si risparmia di più riducendo l’illuminazione dello schermo.

  • No non si può cambiare.

  • Kristian Mancin

    orribile, veramente orribile.
    allucinante come un agrafica gradevole e perfetta sia stat sostituita con un gioco di trasparenze ed icone infantili dove risulta tutto piu’ difficile, si perde la vista .

  • Cristian Chieregati

    Io ho avuto qualche problema durante l’aggiornamento OTA: il file veniva scaricato ma al momento dell’installazione mi diceva “impossibile trovare l’aggiornamento, riprovare più tardi. Allora ho aggiornato il mio iPad 3 mediante iTunes e tutto è filato liscio. Il nuovo OS, almeno per quello che mi riguarda, risulta molto fluido, le trasparenze e le transizioni vengono correttamente visualizzate. Lo trovo sicuramente moderno, anche se alcune icone come Safari, Foto e Game Center non mi piacciono assolutamente. Per ora l’iPad si è riavviato da solo soltanto una volta, dopo aver cambiato lo sfondo della schermata Home. Il consumo di batteria, per ora, non mi sembra peggiorato. Ciao a tutti!

  • iCoccolins

    mi piace molto e vado avanti / adoro i cambiamenti e lo stile minimale cioè SEMPLICE .