Recensione della tastiera Logitech K760 per Mac ad energia solare

[SlideDeck2 id=70911]

Uno degli elementi essenziali del mondo informatico, ma anche del settore degli smartphone e tablet, è la tastiera. Un elemento presente da sempre, ancora prima dell’interfaccia grafica, quando i comandi venivano impartiti per linea di codice.

Nel tempo la tastiera ha perso il filo diventando wireless ed è diventata anche virtuale, ma resta il fatto che i tasti sono ancora lì, nella configurazione iniziale e sopravvivono nel tempo. Molte persone, infatti, ormai trovano molto più confort con una tastiera rispetto una penna. Molti, soprattutto tra i giovani, scrivono a velocità assurde senza neanche guardare i tasti, in un gioco duale incessante.

In questo panorama quando si cambia un modello di tastiera si assiste sempre ad un passaggio importante. E’ un po’ come un mago nella saga di Herry Potter che cambia la sua preziosa bacchetta magica. Di recente io ho effettuato questo passaggio e ho comprato una Logitech K760.

Questo modello ha dei tasti distanziati tra di loro come nella tastiera di Apple, ma presenta un elemento in più: dei pannelli solari. I pannelli permettono di caricare la batteria interna e utilizzare la tastiera per almeno 3 mesi con una carica, in questo modo non dovrete cambiare le batterie.

Tra i tasti ci sono quelli localizzati per Mac, come il tasto Alt e il tasto CMD. In alto ci sono una serie di tasti speciali come quello per il Mission Control, i tasti volume e luminosità. Ma la cosa molto interessante e utile sono i tre tasti bluetooth. A cosa servono? Semplice: permettono di scrivere nell’iPhone e nell’iPad. Essendo tre si possono associare, con un paring, a tre dispositivi, quindi possiamo avere, per esempio, il primo tasto dedicato al Mac, il secondo all’iPhone e il terzo all’iPad.

In questo modo se ci arriva un messaggio sull’iPhone e vogliamo rispondere con la tastiera, basta premere il secondo pulsante e scrivere. Se contestualmente vogliamo aggiungere una nota nell’iPad, basta premere il terzo pulsante e scrivere per poi premere il primo pulsante e tornare a scrivere nel Mac.

La tastiera usa il bluetooth e permette di gestire i dispositivi fino a 10 metri di distanza. C’è anche un pulsante dedicato al tasto Home dei dispositivi con iOS quando la utilizziamo con questi ultimi. Il suo design presenta anche un rialzo sul retro per favorire la scrittura. La sensazione di scrittura è come quella offerta dalla tastiera di Apple.

La Logitech K760 è in vendita nel sito della società per 79,99 € (spedizione inclusa). Per utilizzarla a pieno bisogna installare un’app per Mac che permette la gestione dei tasti speciali. L’uso nell’iPhone e iPad non richiede nessuna app speciale.

  • jeby

    Ottimo!! Penso che prenderò questa e il trackpad ricaricabile via USB, sempre della logitech!