Apple: meno Foxconn per aprire a nuovi assemblatori

robot Foxconn

Il numero di prodotti di Apple crescono di trimestre in trimestre, soprattutto per quanto riguarda gli iPhone. Per tale motivo la società sta applicando nuove strategie per la produzione dei dispositivi.

Per i computer la produzione si sposterà, essenzialmente, negli Stati Uniti eliminando il rapporto con la Cina e guadagnando, anche, in termini di velocità di approvvigionamento dei negozi, in quanto la merce non deve arrivare dall’Asia.

Per gli iPhone 5S, invece, la produzione rimarrà essenzialmente nelle mani di Foxconn che si occuperà, così, della gran parte della produzione di Apple. Per gli altri prodotti, invece, si assisterà all’integrazione di nuovi partner.

Oltre Pegatron che è già coinvolta da qualche anno, Wistron, che lavora anche per BlackBerry e Nokia, si occuperà degli iPhone 5C, mentre Compal si occuperà degli iPad Mini dal prossimo anno.

In questo modo la società potrà aumentare la produzione all’occorrenza, senza temere di dover dipendere da una sola azienda.

Alcune info tratte da: wsj