Coin, la carta di credito che promette di inglobare tutte le altre

Coin

I nostri portafogli sono colmi di carte di credito e bancomat. Negli Stati Uniti ancora di più, dove si assiste a una vera e propria bolla delle carte di credito. Nonostante si stia provando a smaterializzarle tutte, attraverso dei servizi sugli smartphone, i negozianti restano fedeli ai lettori tradizionali.

Per tale ragione è nato il progetto di Coin: una carta di credito in grado di inglobare tutte le altre. Questa carta ha un piccolo schermo, un pulsante, una banda magnetica e il bluetooth 4.0. Per programmarla bisogna usare un lettore da applicare all’iPhone e un’applicazione.

L’app permette di aggiungere carte a Coin semplicemente passando la banda magnetica nel lettore e fotografando la carta. Da quel momento in Coin apparirà la carta aggiunta che può essere usata trasportando solo Coin. Il collegamento bluetooth consente anche di essere avvisati, con una notifica push, nel caso in cui dimenticassimo la carta da qualche parte.

In Italia probabilmente non avrebbe successo, perché nel nostro paese come in Europa orami si fa uso del chip che è molto più sicuro e, fortunatamente, non si smagnetizza come la banda magnetica.

Ad ogni modo Coin è in pre-ordine per 55 $.