id 83195

Sapete a volte capita che vi invitano ad una festa di compleanno e non sapete mai cosa regalare al festeggiato. Un libro, una felpa, una custodia per il telefono, un profumo? Sono tutti regali molto gettonati che magari non fanno neanche tanto piacere. Fortunatamente su TroppoTogo si riesce sempre a ricavare qualcosa di carino.

Per esempio ho trovato uno speaker portatile che si rifà al modello Marshall Hanwell tanto in voga tra gli anni 50 e 60. Lo speaker in questione si chiama Mini Amp ed è stato creato per funzionare con gli smartphone, tablet e computer.

La confezione è molto semplice, assomiglia a quella dei giocattoli con una finestra trasparente che ne lascia intravedere il contenuto. Premetto che l’obiettivo di questo speaker non è quello di rendere felici gli audiofili, ma semplicemente diventare un regalo carino e simpatico spendendo anche poco.

Nella scatola c’è lo speaker, i manuali e un cavo che presenta sia il jack per le cuffie che la porta USB. In questo modo potrete collegare il dispositivo all’iPhone, all’iPad o ad un computer diventando un altoparlante da tavolo.

Il design prevede tre manopole per modificare il volume, i bassi e gli acuti, a cui si aggiunge il pulsante di accensione e spegnimento. Grande 11,5 x 7 x 9 centimetri, ha un peso di 265 grammi e una potenza di 3W. Non è molto, ma quanto basta per riempire una stanza di musica. L’audio qualitativamente è medio, così come la plastica di cui è formato. Le rifiniture non sono male, ma avrei preferito che la maniglia abbozzata in cima fosse vera, per poterlo trasportare più comodamente.

Avrei preferito avere anche una batteria interna ricaricabile, invece bisogna aggiungere 3 pile AA (non incluse nella confezione), oppure alimentarlo con la presa USB. Lo sportellino sul retro, tra l’altro, è fermato con una vite. Quindi per cambiare le batterie dovrete avere un cacciavite con voi. Togliendo la vite resta comunque incastrato con l’effetto leva.

Il Mini Amp ha un prezzo basso: appena 17,95 € e si compra su TroppoTogo.

Leave a comment

Cosa ne pensi?