Audibly

Lo so cosa state per dire. Che questa funzione è già presente in alcuni dispositivi con Android. Ma fatto sta che adesso non manca neanche per l’iPhone, grazie a questa nuova applicazione che fu iniziata al WWDC del 2013, dove Nick Frey, Chris Galzerano e Veeral Patel parteciparono ad un progetto destinato ai giovani studenti di programmazione.

A distanza di un anno l’app Audibly è disponibile per i telefoni della Mela. Ma a cosa serve? Semplice: si avvicinano degli iPhone, nei quali è stata scaricata l’app, e mediante un collegamento WiFi tutti si sincronizzeranno per suonare la stessa musica.

Nell’app si può creare la playlist da suonare per attivare questa sorta di concerto di speaker e aumentarne il coinvolgimento. Audibly integra anche delle opzioni per regolare l’audio di ciascun dispositivo.

Pesa 5,3 MB e si scarica gratis dall’App Store.

Lascia un commento

Cosa ne pensi?