Actiovation Lock

Gli iPhone sono smartphone utili, ma anche costosi. E quando una cosa è costosa, e soprattutto ci sono persone disposte a comprarli nel mercato nero, si attiva tutto il processo di furti e ricettazione. Un fenomeno così dilagante da spingere i procuratori di alcune grandi metropoli americane, come San Francisco, a chiedere ad Apple di porre rimedio.

Così la società ha allargato il discorso del Find My iPhone, che premette di bloccare e rintracciare il telefono perso, mediante l’introduzione del blocco con l’account Apple ID. In pratica tutti gli utenti in possesso di un iPhone devono avere un Apple ID che serve ad attivare il dispositivo.

Senza questi dati di accesso non si può formattare il dispositivo. Al suo riavvio, inoltre, è richiesto di immettere i dati di accesso. Dati protetti dall’autenticazione a doppio fattore, quindi difficilmente hackerabili. Il risultato di questa modifica è un calo generale dei furti di iPhone.

A 6 mesi dall’introduzione di questo sistema i dati riportano una tendenza molto positiva. A San Francisco i furti di iPhone sono calati del 38%, mentre a Londra del 24%. A New York i furti di iPhone calano del 19% con tendenze simili in tante altre città.

La diffusione del Touch ID consentirà di ridurre ulteriormente le rapine, permettendo ai possessori di iPhone si usare il telefono in pubblico senza temere un assalto imminente.

Join the Conversation

1 Comment

  1. Ad un mio amico circa 3 mesi fa hanno rubato l’iPhone 4S. Nonostante avesse attivato Find My Phone, tutt’ora rimane introvabile.
    Che siano riusciti a formattarlo?

Leave a comment

Cosa ne pensi?