Aperture 3

Che fine farà il settore fotografico? Apple si interroga a tal proposito ed è cosciente che resta centrale ed importante. I suoi dispositivi mobili, come dimostrano le statistiche dei social network, sono i più usati al mondo per scattare foto.

Nonostante questo la società ha deciso di uccidere i suoi due prodotti di punta: iPhoto e Aperture, rispettivamente destinati ad un pubblico consumer e uno professionista. Lo ha detto la dirigenza della società al giornalista americano Jim Dalrymple.

La presentazione del software per la modifica delle foto mostrato al WWDC 2014, che dovrebbe essere integrato in OS X Yosemite, è il primo passo verso una nuova direzione che attualmente non conosciamo. Una direzione che ha portato all’abbandono dei progetti iPhoto e Aperture.

Questo significa che le due applicazioni riceveranno solo aggiornamenti per compatibilità e risoluzione dei problemi di sicurezza, ma mai più nuove funzioni e rinnovi grafici.

Chissà se lo stesso destino è stato preparato per il settore video. Morirà anche Final Cut?

Join the Conversation

9 Comments

  1. Non capisco: dici che il settore fotografico è centrale ma allo stesso tempo apple abbandona iphoto e aperture?? Mi sembra molto strano, ma è stato dichiarato da qualcuno?

    1. dice anche che è stato presentato al wwdc il nuovo software per modificare le foto integrato in yosemite per cui non mi sembra ci sia nessuna incongruenza. come dice l’articolo è stato dichiarato dalla dirigenza ed è stato confermato diversi altri, compresa corel e adobe che non hanno mancato di suggerire di passare da loro

      1. Non mi riferivo ad incongruenze nell’articolo, mi chiedevo solo chi avesse dichiarato queste cose…

  2. Sarà un software che unirà il meglio di iphoto e aperture, con l’ausilio di icloud. Qundi nessun assasinio ma un nuovo parto. Adobe può andare dove deve andare!!!

    1. Spero che sia come dici tu, però per me che sono un amatore potrebbe anche andare bene ma i pro credo che prenderanno un’altra strada 🙁

      1. Tranquillo, andrà bene anche per i pro. Avrà la possibilità di essere implementato con programmi di terze parti.

  3. Anche io non mi aspetto un abbandono dell’utente ma solo un nuovo servizio.
    Spero che stiano pensando anche a chi ha librerie da qualche centinaio di giga di iPhoto per non complicar loro la vita con il nuovo sistema e non far perdere la storia degli eventi.
    Mi dispiacerebbe che fosse tutto in cloud…

  4. Ai pro è da un pezzo che non vanno più bene le soluzioni di APPLE, dal taglio di shake in poi. Mantenere il settore PRO ha costi elevati rispetto al consumer, ed APPLE “giustamente” taglia.

Leave a comment

Cosa ne pensi?