L’iPhone 6 è il primo smartphone Samsung free

iPhone 6 Plus smontato

Apple e Samsung, prima che quest’ultima entrasse nel settore degli smartphone, erano buone amiche. Fino all’iPhone 4S la società coreana forniva circa il 25% dei componenti del telefono, come il processore e la memoria flash. Per evitare il grande flusso di denaro verso la concorrente, Apple ha lavorato per approvvigionarsi da altre aziende.

Ed in effetti questa strategia, almeno per gli iPhone, ha funzionato. L’iPhone 6 è il primo telefono Samsung free, nel senso che la società coreana non fornisce più nulla.1 Le memorie flash sono fornite da Toshiba, mentre il chip ora è costruito da TSMC dietro indicazioni degli ingegneri di Apple.

Come si evince dalle analisi si Chipworks, il chip A8 è costruito da TSMC con la tecnologia a 20 nm. É grande 89 millimetri quadrati, vale a dire il 13% in meno del chip A7. Consente una potenza superiore del 25% e una GPU superiore al 50% rispetto alla generazione precedente. Tutto questo consumando la metà di energia.

Per gli altri componenti, da quello che sappiamo, il comparto comunicativo è fornito da Qualcomm, gli schermi da Sharp, la fotocamera da Sony e i sensori da AKM. La scheda logica e il sistema vibrante da Texas Instruments e il chip NFC di NXP.


  1. Questo almeno dalle informazioni disponibili. Apple segreta i fornitori dei singoli componenti.

6 Comments

  1. notizia interessante..due domande..
    1. ma intendete primo smartphone o primo iphone samsung free? perchè se non sbaglio anche i nokia o i sony non utilizzano nessun componente samsung..
    2. per le memorie ssd finora apple usava samsung? nei macbook, le ssd toshiba sono peggiori in velocità rispetto alle samsung..sarà cosi anche per questi prodotti?

      • un’altra domanda..il sensore della fotocamera è di sony.. vuol dire che sulla fotocamera apple fa semplicemente da acquirente e che quindi gli smartphone sony sono migliori a riguardo oppure c’è sempre l’ingegneria apple dietro a questi sensori?

Cosa ne pensi?