New Taxi

Il settore dei trasporti è uno dei più antichi e resta tutt’oggi un pilastro importante della società. È anche piuttosto semplice da pensare: bisogna portare una persona o una merce dal punto A al punto B. Ora tutto dipende il modo con cui si effettua questa operazione. Possiamo pensare ad un modo veloce, comodo, semplice da gestire, affidabile e così via.

Ora se pensiamo ad Uber, per esempio, sappiamo che quest’app ha reso semplice prenotare un mezzo e pagarlo per il passaggio da A a B. Allora perché per alcune persone è così difficile innovare in tal senso? Si, mi riferisco a buona parte dei tassisti che desiderano tanto rimanere negli anni ’70.

Fortunatamente qualcosa si sta muovendo anche in questo settore. Per esempio oggi vi segnalo New Taxi, un servizio formato da due app: Passenger e Driver. La prima devono installarla i clienti e la seconda i tassisti.

L’app consente di chiamare un taxi su una mappa. Il tassista, che ha l’app nel suo iPhone, manda la sua posizione con il GPS al cliente, in modo da avvisarlo dell’arrivo. Una volta a bordo funziona alla vecchia maniera: pagamento in contanti o POS (se il tassista lo ha) mediante il conteggio del tassametro.

Il sistema è già un passo avanti, non certo dei migliori, ma un tentativo di digitalizzare il meccanismo.

Lascia un commento

Cosa ne pensi?