Spotify rende più di iTunes in Europa dichiara un’analisi

iTunes Store vs Spotify

Qualche giorno fa la casa discografica di Taylor Swift ha preso una decisione molto forte: eliminare tutto il catalogo dell’artista dai siti di streaming musicale. L’obiettivo era vedere se l’album 1989, il 5° pubblicato dalla cantante, vende di più senza i servizi di streaming. In effetti la cosa ha funzionato. Sono stati venduti ben 1.286.000 dischi, diventando l’album più venduto del 2014.

Non si può dire che la strategia valga con tutti i cantanti, anzi. Forse solo gli artisti più gettonati possono applicare il sistema. Gli altri, però, non hanno molto da lamentarsi. Secondo le analisi della Kobalt Music Publishing, infatti, in Europa i ricavi girati agli artisti da Spotify hanno superato quelli dell’iTunes Store.

Si tratta di dati sommari e solo per un pacchetto di artisti. Da questi dati si evince che Spotify ha portato royalties per circa il 53%, mentre iTunes per circa il 47%. In altre parole lo streaming sta rendendo più delle vendite dei brani digitali.

In effetti le vendite dei brani musicali di Apple è calata del 13% nel 2014. Una tendenza che la società farebbe bene a studiare, per dare una soluzione e diventare di nuovo competitiva.

Cosa ne pensi?