Susan Kare vende le bandiere pirata del gruppo Macintosh

bandiera pirata Apple

Nel 1983 Steve Jobs si dedicò il più possibile al progetto Lisa. Un computer chiamato così in onore di sua figlia. Nel Lisa Jobs aveva inserito tutto ciò che un computer, per lui, doveva avere all’epoca. La cura maniacale dei dettagli e i costi eccessivi, avevano portato ad un prezzo di listino di 9.995 dollari. Un’enormità. L’anno successivo, infatti, il Lisa fu ritirato perché nessuno lo comprava.

Nel 1984 Jobs, scottato dall’insuccesso del Lisa, trovò il gruppo Macintosh. Se ne fece capo e per combattere i top manager che puntarono tutto sull’Apple II, creò un suo gruppo personale in un edificio fuori dai confini del campus.

Per fare gruppo Jobs dichiarò che il gruppo Macintosh facevano parte dei pirati, mentre l’altra dirigenza era la Marina. I pirati sono più avventurosi, sovversivi e furbi della Marina. A tal proposito chiese a Susan Kare, che si occupava delle icone del Macintosh, di creare una bandiera dei pirati da appendere fuori dall’edificio.

Ora quella bandiera, non l’originale, è in vendita. È la stessa Susan Kare ad averle create in replica. Non si tratta di una replica precisa, ma di una ricostruzione fedele. Si possono comprare per tantissimi soldi: 1.900 dollari.

Cosa ne pensi?