Jaasta

In origine ci fu la tastiera Optimus della russa Art Lebedev Studio. Una tastiera composta da piccoli schermi OLED per ciascun tasto, in grado di cambiare funzione e grafica in base alle esigenze. Un modello anche costoso, considerando che il modello piccolo costa ben 1231 euro.

Fortunatamente la tecnologia è avanzata ed è possibile sostituire i tasti OLED con degli schermi ad inchiostro elettronico, che consumano meno e sono più efficienti. Usando questo sistema è nata la tastiera Jaasta.

Al momento non si conosce il prezzo di vendita, ma sappiamo cosa è in grado di fare. Grazie ai tasti e-ink è possibile cambiare la forma di ciascun tasto associando una delle 50 tastiere disponibili. Questo significa che i tasti possono cambiare collocazione in basa alla lingua utilizzata o al software. Per esempio è possibile far apparire le emoji.

Grande 391 x 150 millimetri, ha una batteria che consente 1 anno di autonomia. La connessione al computer avviene senza fili e integra anche un touchpad da usare come mouse o per far apparire altri tasti. Per informazioni basta visitare l’apposito sito.

Lascia un commento

Cosa ne pensi?