Be My Eyes, l’app che ti fa prestare la vista ai ciechi

Be My Eyes

Soffro di miopia da anni e anche di tipo pesante. Mi operai con il laser, ma ad oggi ho ancora qualche grado. A volte mi capita di passeggiare per strada senza occhiali e vedere persone salutarmi. Forse penseranno che non li ho salutati prima perché mi dò delle arie, ma in realtà semplicemente non li riconosco quando sono molto lontani.

A volte mi è anche capitato di salutare perfetti sconosciuti, pensando che fossero miei amici, proprio per evitare la figura di chi si dà delle arie. Ma in questo caso ottengo un altro tipo di figura. Ma pazienza.

Di certo non posso neanche immaginare la vita di un cieco. Con la miopia almeno mettendo gli occhiali vedo, un cieco purtroppo non può farlo. Per questo motivo sono interessanti i progetti che aiutano le persone affette da questi problemi.

Be My Eyes è un’applicazione che permette di aiutare le persone prive della vista. È una sorta di social network dove i ciechi possono chiedere aiuto a chi vede. L’aiuto prevede la descrizione di una foto o una situazione. Dal semplice riconoscimento di una lattina su uno scaffale, fino alla descrizione di un panorama.

L’app attiva un collegamento live con una persone che vuole aiutare, dando in cambio dei punti. I punti ovviamente non portano a niente, è solo un sistema di ringraziamento. Be My Eyes pesa 36,3 MB e si scarica gratis dall’App Store.

pulsante App Store

Cosa ne pensi?