Apple lascerà esaminare il codice di iOS alla Cina

Apple_Cina

Si dice che tutto ha un prezzo. Voi cosa fareste per 30 miliardi di dollari? Forse molte cose che in questo istante giurereste di non fare mai. Anche Apple ha promesso di non far ficcare il naso in iOS, eppure per 30 miliardi di dollari una sbirciatina la si può dare.

È questo l’ammontare del fatturato generato in Cina nel 2014 e si prospetta crescerà nel 2015, soprattutto alla luce dell’apertura di 40 punti vendita nella grande nazione. La Cina sospetta che in iOS ci siano delle backdoor, vale a dire dei sistemi di controllo remoto, che possono spiare i cittadini cinesi e soprattutto il governo. Per questo motivo ha chiesto ad Apple di poter esaminare il codice di iOS.

Apple a quanto pare ha acconsentito, come dichiara Beijing News. Il sospetto è che i migliori esperti cinesi poi prendano quelle informazioni e le applichino per sviluppare tecnologia cinese. In futuro i cloni dell’iPhone, potrebbero contenere un quasi gemello di iOS, oppure semplicemente si possono creare software in grado di raggirare le restrizioni di iOS.

Sono solo sospetti certo, ma come diceva il caro Giulio “A pensare male a volte ci si azzecca”.

Cosa ne pensi?