Apple brevetta il rilevamento del traffico da interni

brevetto mappatura interni

Alcune tecnologie sembrano invadenti, e forse lo sono, ma i vantaggi nel loro utilizzo è indiscutibile. Per esempio ogni smartphone ha un sensore GPS. Quando molti smartphone sono fermi in una zona e si muovono lentamente, associando delle mappe, permettono di rilevate il traffico in tempo reale, senza che un organo preposto effetti le rilevazioni manualmente.

La rilevazione del traffico ci consente di evitare delle strade, ricevere dal navigatore suggerimenti di percorsi alternativi e risparmiare tempo e benzina. E se tutto questo lo applicassimo anche all’interno degli edifici?

Nel marzo del 2013 Apple acquistò WiFiSLAM, una startup specializzata nel creare mappe di interni usando il WiFi. La società sta, in pratica, investendo nelle mappature degli edifici.

Un recente brevetto, inoltre, prevede un sistema come quello per la rilevazione del traffico in strada, anche negli edifici. I vantaggi sono molti: potremmo sapere in quale bar c’è meno fila, vedere se nel negozio dove vogliamo fare shopping c’è troppa gente o se alle Poste c’è coda.

Speriamo di vederlo applicare presto ad iOS.