Samsung si occuperà anche dei dischi SSD di Apple con commesse miliardarie

Samsung SSD

A quanto pare alcune aziende sono come i buchi nei pantaloni. Puoi mettere anche una pezza, ma il buco torna sempre. Così, dopo il tentativo di fare a meno di Samsung, Apple vede la realizzazione di accordi miliardari per acquistare componenti dalla casa coreana.

Dopo aver accettato di tornare ai processori Samsung, anche se costruiti con brevetti di Apple, per gli iPhone e iPad, ora la società di Cupertino ha pensato di far fuori Toshiba e far costruire i dischi SSD dei MacBook alla rivale. Il motivo? Semplice: i dischi di Samsung sono molto più veloci.

La società fornirà dischi SSD con tecnologia V-NAND, da integrare nei MacBook, a partire dal 2016. Secondo le stime l’accordo potrebbe portare ad un assegno da poco meno di 2 miliardi di dollari, che Cupertino firmerà a Samsung in cambio delle unità.

Tra le due società ci sono ancora dei dissapori per una questione di brevetti. Le tensioni si sono ridotte molto negli ultimi anni.

  • Antonio Magno

    Era ovvio che APPLE non potesse fare a meno di Samsung, anche solo per le batterie ed i brevvetti che ha Samsung sulle nuove batteria ad alata capacità e ricarica ultraveloce, si parla di 20 minuti per caricare 3000 mh… Va poi considerato che il 30% degli IPHONE è assemblato con componenti SAMSUNG. Diciamo che era la battaglia delle banane ed ha favorito entrambe le società da un punto di vista pubblicitario…