Google ci ripensa e controllerà le app manualmente prima di approvarle nel Play Store

Google Play Store controllo

Un altro punto a favore al tabellone di Apple. Google ha deciso di usare una strategia usata da Apple sin dai primi giorni dell’App Store: controllare le app prima di pubblicarle. Il colosso di Mountain View ha dichiarato che il processo è in realtà già stato attivato da alcuni mesi.

Come mai nessuno se n’è accorto? Molto semplice: il processo di approvazione di Google richiede poche ore, mentre quello di Apple qualche giorno. La differenza, seppur entrambi sono manuali, sta nei parametri controllati. Apple controlla tutto, dagli screenshot, al codice usato, fino alla compatibilità e la sicurezza.

Google controlla solo la corretta categorizzazione e la sicurezza. Una procedura molto più snella, che porta ad un’approvazione più rapida. Non vi è certezza che l’app funzioni bene in tutti i dispositivi segnalati. Ma almeno così si porrà un freno al malware.

Google ha anche invitato gli sviluppatori ad utilizzare le corrette segnalazioni per l’età degli utenti, al fine di non far arrivare app violente o poco appropriate ai bambini.

  • Libero

    è l’unico motivo per il quale non ho fino ad ora inserito dati sensibili sul mio smartphone android, perchè ok stare attenti a virus e simili, ma quando ce li hai direttamente in casa allora non c’è prevenzione che tenga. speriamo ci riescano.